I pony sono arrivati a scuola!

PGialla gruppo finale 2 Finalmente con la primavera l’idea – nata da una mia esperienza personale – di offrire ai bambini l’occasione di incontrare i cavalli nel giardino della loro scuola è diventata realtà:è partito il progetto Cavalcando il futuro.

Ho incontrato i bambini di ben 12 classi della scuola dell’infanzia e primaria a CVerde Sturzo 1 gruppo - 1ornaredo. Nel primo incontro in aula ho proposto una prima conoscenza del mondo equestre: le caratteristiche fisiche del cavallo, la sua alimentazione e pulizia, le sue emozioni. Ho presentato i contenuti ai bambini attraverso modalità adatte all’età quali attività pratiche, materiali realizzati appositamente per il progetto, disegni e giochi interattivi e stimolanti che li hanno aiutati nell’apprendimento e nella memorizzazione delle novità.
I bimbi erano in attesa di questo momento e lo hanno vissuto con curiosità e interesse: anche quelli inizialmente più timidi nel corso dell’incontro si sono avvicinati e hanno partecipato attratti dallo stimolo inconsueto e questo mi ha permesso di coinvolgere nel gruppo e nella relazione con gli altri bambini anche quelli normalmente più marginali o solitari e poco coinvolti nelle attività.

Arancione Mazzini 1 emozioni - 1Ma il momento tanto atteso da tutti è stato senza dubbio l’incontro dal vivo con i pony fuori dalla classe:aprire una porta e, a pochi passi, trovare gli animali in carne ed ossa!

Nel secondo incontro i pony sono arrivati in giardino e i bambini hanno potuto sperimentare dal vivo quanto appreso nel primo incontro attraverso l’avvicinamento ai pony che hanno accarezzato, spazzolato, nutrito e condotto a mano, sempre attenti a rispettare le esigenze degli animali e le regole necessarie. Alcuni hanno fatto mille domande (e dato anche risposte), altri hanno voluto toccare più volte il pelo morbido o spazzolarlo con cura, per altri ancora portare il pony alla corda tra gli alberi del giardino è stato fonte di gioia e stupore allo stesso tempo.

POKGialla carezza con me
Anche nell’incontro con i pony ci sono stati momenti molto significativi di bimbi che – pur manifestando un’iniziale diffidenza nei confronti dell’animale – col tempo, l’osservazione, l’incoraggiamento (mai forzato) e soprattutto le spiegazioni hanno scelto di provare a toccare i pony vivendo quest’esperienza con soddisfazione e portandosi a casa il ricordo di aver affrontato e superato un timore o un’incertezza.

OKGialla carezz con meIl progetto – realizzato con la Cooperativa Metamorfosi – è tuttora in corso: ci saranno ancora due incontri di cui uno in giardino coi pony ed uno conclusivo in classe, a presto quindi con nuovi aggiornamenti e foto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *