Progetto Erasmus+: in Italia giovani cavalieri d’Europa

foto 2

Sta continuando l’avventura del progetto europeo Erasmus+ “L’influenza del cavallo nella nostra vita” che coinvolge 87 persone tra Francia, Italia, Portogallo, Svezia e Lettonia per un totale di 15 settimane di scambi nel biennio 2014-2016.

Dal 4 all’8 maggio l’Italia ha ospitato, presso l’A.S.D. Incontro a Cavallo, quattordici persone provenienti da tre scuole professionali equestri: due gruppi di studenti e insegnanti provenienti dalla Francia (una di Nantes e l’altra di Ramonchamp, Vosges), e un terzo gruppo di docenti e studenti provenienti dal Portogallo (Abrantes).

E’ stata una settimana ricca di esperienze e scambi di buone pratiche, di abitudini culturali sia in campo equestre che non. I ragazzi che hanno per la prima volta visitato l’Italia provengono da scuole professionali che li formano in campo equestre fornendo loro competenze di vario genere, dal montare a cavallo al prendersi cura dell’animale:questo corso di studi professionale garantisce loro un inserimento lavorativo in ambito equestre a diversi livelli.

L’esperienza in Italia ha dato la possibilità a questi studenti di confrontarsi con un aspetto del mondo del cavallo che conoscono poco: l’ippoterapia e la rieducazione equestre. Alcune delle ragazze francesi stanno seguendo stages in questo settore e per loro è stata un’occasione per confrontarsi con la realtà italiana, per gli altri un’assoluta novità.

La settimana di scambio ha previsto – oltre alla conoscenza della città di di Milano in pieno clima Expo e della provincia – diverse attività equestri finalizzate al coinvolgimento diretto dei partecipanti con l’obiettivo di eliminare i pregiudizi e sensibilizzare i ragazzi sul tema delle persone diversamente abili, riflettendo sull’importanza che il cavallo può avere in queste situazioni.

Il progetto proseguirà in settembre 2015 con una visita di noi italiani nella regione francese dei Vosges, e subito dopo con l’accoglienza – in ottobre 2015 – di alcuni insegnanti svedesi per mettere in comune le rispettive competenze. Altri due meeting in Lettonia e in Portogallo seguiranno a questi prossimi scambi.

Ecco il video che l’A.S.D. Incontro a cavallo con cui collaboro ha realizzato durante la settimana di scambio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *